Liceo Scientifico "Galileo Galilei"

Viale Bolognini, 88 - 38100 Trento

Font Size

Profile

Cpanel


Iscrizioni alle Classi Prime a.s. 2012-2013 e Bacino di Utenza - Delibera del Consiglio dell'Istituzione

ComunitaValleIl Consiglio dell'Istituzione, nella seduta del 15 dicembre 2011, ha deliberato i criteri relativi all'accettazione delle domande di iscrizione alle classi prime, determinando i criteri da adottare nel caso di un numero eccessivo di richieste; ha inoltre fissato ad 8 il numero massimo di classi prime da attivare.

 

Premesso che

La Giunta provinciale con deliberazione n. 29 del 21 gennaio 2011, avente per oggetto “Direttive inerenti l’iscrizione alle istituzioni scolastiche del I e II ciclo, agli istituti di formazione professionale e agli Enti e Centri della formazione professionale, l’esercizio della vigilanza sull’adempimento dell’obbligo di istruzione e l’individuazione del tempo scuola nel I ciclo di istruzione – anno scolastico 2011/2012”, ha stabilito di fissare al 15 febbraio 2011 il termine per la presentazione delle domande di iscrizione alle istituzioni scolastiche del I e II ciclo di istruzione, agli istituti di formazione professionale e agli Enti e centri di formazione professionale. Inoltre, con la stessa deliberazione la Giunta ha approvato le direttive inerenti l’iscrizione alle istituzioni scolastiche del II ciclo, in particolare l’allegato B, che costituisce parte integrante e sostanziale della deliberazione al punto 10.2, stabilisce che “le singole istituzioni scolastiche fissano annualmente la capienza massima degli edifici, in termini di numero di classi attivabili, tenuto conto delle caratteristiche strutturali degli stessi. In caso di eccedenza delle domande il dirigente scolastico accoglie prioritariamente gli studenti residenti nel territorio di competenza”.
L’art. 2, comma 2 b) del Decreto del Presidente della Giunta Provinciale 18 ottobre 1999, n. 12-11/Leg dispone che limitatamente agli istituti secondari di II grado, gli ambiti territoriali che delimitano la competenza, rispecchiano normalmente la dimensione comprensoriale o di valle; in seguito alla riforma istituzionale della Provincia autonoma di Trento, L.P. n. 3 del 2006, l’ambito territoriale è da considerarsi la comunità fino ad estendersi all’ambito provinciale per gli indirizzi di studio non diffusi.

Al punto 3.3 e 10.2 dell’allegato B della deliberazione della Giunta Provinciale n. 29 del 21 gennaio 2011, si precisa che
-    Qualora sia previsto il trasferimento di residenza dello studente per il successivo anno scolastico, tale scelta è rappresentata nella domanda di iscrizione e successivamente documentata.
-    In caso di eccedenza delle domande il dirigente scolastico accoglie prioritariamente gli studenti residenti nel territorio di competenza.

Al punto 10.4 dell’allegato B della deliberazione della Giunta Provinciale n. 29 del 21 gennaio 2011, si precisa che sulla base del nuovo assetto territoriale, l’utenza scolastica delle seguenti comunità ha come riferimento gli istituti di istruzione secondaria di secondo grado della Val d’Adige (Trento):
-    comunità della Val d'Adige;
-    comunità della Valle di Cembra, tranne per quelle particolari realtà territoriali in cui sia presente in termini consolidati un corrispondente servizio di trasporto verso la Valle di Fiemme;
-    comunità della Valle dei Laghi;
-    comunità degli Altipiani cimbri (Folgaria, Lavarone e Luserna), in subordine rispetto alla Comunità della Vallagarina (Rovereto), per quelle particolari realtà territoriali in cui sia presente in termini consolidati un corrispondente servizio di trasporto.

Ai punti 10.5 e 10.6 dell’allegato B della deliberazione della Giunta Provinciale n. 29 del 21 gennaio 2011, si stabilisce inoltre che spetta ai consigli delle istituzioni scolastiche procedere a:
-    determinare i criteri di scelta, laddove l’individuazione dell’ambito territoriale di comunità non sia sufficiente a garantire il totale accoglimento delle domande di iscrizione;
-    determinare ambiti territoriali ulteriori, tenuto conto della vicinanza del territorio alla scuola, laddove la capienza dell’istituzione scolastica sia eccedente rispetto al numero degli studenti provenienti dal relativo ambito di comunità.

Il concetto di vicinanza è più correttamente definibile sulla base del tempo di percorrenza tramite i mezzi pubblici, piuttosto che non come mera distanza chilometrica, in analogia a quanto previsto dall'articolo 1 del D.M. P.I. del 24/05/2007 (confermato con nota prot. n. 7703 del 9 luglio 2008), relativo ai compensi per le commissioni giudicatrici incaricate di svolgere gli esami di stato:
I compensi sono determinati da una quota, indicata nella tabella 1 - Quadro A, differenziata con riferimento allo svolgimento della funzione di presidente, di commissario esterno e di commissario interno e da una quota, indicata nella tabella 1 - Quadro B, attribuita con riferimento ai tempi di percorrenza dalla sede di servizio o di residenza a quella di esame. Per l’individuazione dei tempi di percorrenza, si fa riferimento agli orari ufficiali dei mezzi di linea extra-urbani più veloci effettivamente utilizzabili per raggiungere la sede d’esame in tempo utile per l’espletamento dell’incarico.

E' sensato utilizzare, come valore di riferimento per formulare i criteri di precedenza, il risparmio di tempo ottenibile scegliendo il Galilei, rispetto al Liceo della Comunità di Valle di residenza.

Il numero di aule disponibile per le lezioni (40) è già adesso inferiore al numero di classi (43) e questa situazione peggiorerà ulteriormente, in quanto il numero di classi quinte in uscita (7) è inderiore  al al numero di classi prime che si sono formate negli ultimi anni

IL CONSIGLIO

vista la deliberazione della Giunta provinciale n. 29 del 21 gennaio 2011;
visto l’art. 2, comma 2 b) del Decreto del Presidente della Giunta Provinciale 18 ottobre 1999, n. 12-11/Leg;
vista la L.P. n. 3 del 2006;
con n. 13 voti favorevoli e n. 3 astenuti,    

delibera

1.    di attivare un numero massimo di otto classi prime, suddivise tra i vari indirizzi in modo tale da favorire la completezza dell’offerta formativa esistente (rispettando la proporzione con le richieste di iscrizione)  e da non superare la capienza massima prevista per ogni singola aula;
2.    - di definire come bacino di utenza del liceo scientifico “G. Galilei” le comunità della Val d'Adige (Trento, Cimone, Garniga ed Aldeno), della Valle di Cembra, della Valle dei Laghi e degli Altipiani cimbri, con le limitazioni e precisazioni sui mezzi di trasporto di cui in premessa
- di estendere il bacino di utenza per l'indirizzo di studio non diffuso delle Scienze applicate, a tutti gli ambiti territoriali sprovvisti di tale offerta e per i quali la scelta di Trento risulti più conveniente in termini di risparmio di tempo, come definito al punto 3b;
3.    di accogliere, nel caso di capienza eccedente, le domande di iscrizione provenienti dai Comuni delle comunità dell’Alta Valsugana e della Piana Rotaliana, graduati secondo i seguenti criteri:
a)    Maggior fruibilità del servizio pubblico. Esempio: Da Civezzano a Pergine sono previste tre corse giornaliere: alle 7.16, alle 8.40 e alle 14.16, di cui una soltanto utile per la scuola. Verso Trento, per contro, ci sono almeno 5 corse mattutine.
b)    Maggior risparmio di tempo, definito come T2 – T1, dove
T1 rappresenta il tempo di percorrenza con i mezzi pubblici tra il comune di residenza e Trento,
mentre T2 è quello tra il comune di residenza e la sede liceale della Comunità di Valle di residenza.
Esempio: per un residente a Lavis, dagli orari della FETM si ricava: T2 (Lavis-Mezzolombardo) = 22 minuti; T1 (Lavis-Trento) 10 minuti e quindi il risparmio di tempo è dato da T2-T1 = 22 - 10 = 12.
4.    di accettare, nel caso di ulteriore capienza, le domande di iscrizione proveniente da tutti gli altri Comuni della Provincia di Trento, graduati secondo i criteri del punto precedente.

Se necessario, si applicheranno al bacino definito nel punto 2  e quindi, nel caso di ricettività residua,  ai singoli Comuni definiti e graduati come precisato nei punti 3 e 4, nell'ordine i seguenti criteri:
presenza di certificazione BES ai sensi della legge 104/1992
presenza di fratelli o sorelle al liceo Galilei
sorteggio pubblico.

Sei qui: Home Offerta formativa Offerta formativa Iscrizioni alle Classi Prime a.s. 2012-2013 e Bacino di Utenza - Delibera del Consiglio dell'Istituzione