Liceo Scientifico "Galileo Galilei"

Viale Bolognini, 88 - 38100 Trento

Font Size

Profile

Cpanel


"Non sono un pagliaccio!" - Giocoleria e fisica vanno di pari passo - Marzo 2013

fisica sognante 2013bMercoledì 6 Marzo la palestra del Galieli si è trasformata sia in un tendone da circo sia in un laboratorio fisico. Federico Benuzzi, insegnante di professione e giocoliere di passione, ha messo in scena uno spettacolo fantastico, dimostrativo ed esplicativo.

Su un carrello ben attrezzato erano stati posizionati diversi attrezzi: palline, clave, anelli e mattoncini di colori sgargianti, a pochi passi di distanza un videoproiettore ed un computer. Breve presentazione ed ecco in scena Benuzzi, costume eccentrico ma elegante, frac con le code, cappello colorato che appoggia su una folta chioma arruffata e camicia bianca, cravatta. Eccentrico l'abbigliamento, eccentrico il personaggio. La parlantina veloce tiene il pubblico attento, il suo modo di muoversi e di gestire gli attrezzi lo coinvolge.
Dapprima il giocoliere prova ciò che si è preparato, lo presenta: il gioco delle palline, le clave, i mattoncini, poi il fisico spiega la parte teorica sfogliando le slide proiettate. Facile la spiegazione scientifica per gli insegnanti, comprensibile finalmente per gli studenti: poche formule e poca teoria, tanta osservazione, prova, verifica, forse quello che manca il più delle volte alla scuola italiana. Obbligati a correre dietro al programma, gli insegnanti spesso non hanno il tempo di sperimentare e lasciare gli studenti mettersi in gioco, imbottendoli allora di formule e formulette, nozioni su nozioni che vengono prima e vanno poi, vanno nel dimenticatoio. Coscienti del fenomeno, ogni tanto l'istruzione opta per esperienze formative diverse, per chi sì e per chi no efficaci. Battute di ogni genere scandivano i tempi della rappresentazione, mantenevano il pubblico sveglio.
Positivo il risultato: questa è una delle migliori esperienze formative diverse da quelle standard, ovvero la lezione frontale, offerte dal Liceo fino ad ora, gli studenti infatti abituati a correre a casa al suono della campanella, si sono fermati per ascoltare, approfondire e provare i numeri con gli attrezzi.
Può sembrare facile tenere in aria tre palline? Chi sa con quante palline è possibile giocare però? C'è un trucco che tiene uniti i mattoncini tra di loro mentre il giocoliere li lascia in aria? Domande che hanno trovato risposte esaurienti durante lo spettacolo.

Caterina Piffer - classe 3D

Sei qui: Home Docenti-Studenti-Genitori Studenti Progetti Didattici Progetti "Non sono un pagliaccio!" - Giocoleria e fisica vanno di pari passo - Marzo 2013