Bacheca Sindacale On Line    Sicurezza    Privacy    Pubblicità Legale    Amministrazione Trasparente    Lavora con la scuola

 

14.30-15.30 15.30 -16.00 * 16.00 -17.00 17.00 -17.30 * 17.30 -18.30 18.30 -19.00 *
Lunedì 19 novembre 5A - 3F 5A - 3F 4A - 4F 4A - 4F 3A - 5F 3A - 5F
Martedì 20 novembre 3D - 5G 3D - 5G 4D - 4G 4D - 4G 5D - 3G 5D - 3G
Mercoledì 21 novembre 4E - 3I 4E - 3I 5E - 2I 5E - 2I 2G - 2D 2G - 2D
Giovedì 22 novembre 1A - 1F 1A - 1F 4H - 1D 4H - 1D 5H - 1G 5H - 1G
Venerdì 23 novembre 1B - 1C 1B - 1C 5B - 2E 5B - 2E 4I - 3E 4I - 3E
Lunedì 26 novembre 2A - 3B 2A - 3B 2B - 4C 2B - 4C 4B - 5C 4B - 5C
Martedì 27 novembre 2C - 2H 2C - 2H 3C - 2F 3C - 2F 3L - 1E 3L - 1E

* sono convocati docenti e rappresentanti di studenti e genitori

 

Ordine del giorno

Prima parte (con i soli docenti)

  1. Approvazione verbale della seduta precedente.

  2. Verifica dell’andamento didattico con individuazione di situazioni in cui si siano palesate difficoltà nell’apprendimento (l’obiettivo è quello di far pervenire alle famiglie e agli studenti una tempestiva comunicazione sul rendimento scolastico. A tal fine si raccomanda di tener conto non solo del profitto, ma anche di tutti quegli elementi che possono configurare una situazione di difficoltà. Sarà successivamente cura del coordinatore di classe informare le famiglie).

  3. Programmazione di attività di sportello ed altri interventi di sostegno e approfondimento, se non già approvati nella seduta precedente.

  4. Eventuale aggiornamento e verbalizzazione della verifica delle carenze formative ed eventuale integrazione del credito scolastico.

  5. Definizione completa del viaggio di istruzione e individuazione delle altre attività integrative (si ricorda che il termine per la presentazione in segreteria didattica – sig.ra Mariarosa- delle proposte dei viaggi di istruzione è il 30 novembre 2011).

  6. Analisi e completamento della stesura del Progetto Formativo della classe (il modulo si può scaricare dal sito).

  7. Decisione circa l’apertura del Consiglio di classe, in qualità di uditori, ai genitori non rappresentanti.

  8. Nei casi in cui se ne presenta la necessità, individuazione del referente di classe per studenti con bisogni educativi speciali o per gli stranieri in situazioni di difficoltà.

  9. Varie.

 Seconda parte (con i rappresentanti dei genitori e degli studenti)

  1.  Insediamento dei rappresentanti eletti.
  2.  Relazione del coordinatore di classe sulla prima parte del Consiglio.
  3. Approvazione del Progetto Formativo della classe.